Tv, cartoni e bambini: come comportarsi?

13 luglio 2016

I bambini amano guardare la televisione, in particolar modo i cartoni animati. Cosa fare? Spezziamo una lancia a favore della tv educativa e dei cartoni “intelligenti”

E’ risaputo che trascorrere tanto tempo davanti alla Tv non faccia bene ai bambini, il web è invaso da notizie e informazioni sui danni che la televisione provoca al cervello dei più piccoli ma i bambini l’adorano e amano guardarla, ci passerebbero ore intere.

Capita spesso, infatti, di sentire pronunciare la solita domanda “Mamma, posso vedere i cartoni? Ti pregooo,  poco, poco” e appena vi distraete ne approfittano per accenderla con voi che dite “Spegnete bambini! Chi vi ha dato il permesso?”

Eppure bisogna ammettere che, oggi, ci sono dei cartoni che sono davvero educativi. Molti psicologi e pedagogisti spezzano più di una lancia a favore di alcuni programmi educativi, studiati e modulati per le loro esigenze. Questi cartoni animati “intelligenti” gettano le basi per una televisione che non sia solo una scatola multicolore davanti alla quale il bambino/spettatore rimane passivo ma un mezzo di apprendimento e partecipazione attiva.

In questo modo la Tv e i cartoni animati si vestono di una funzione educativa fondamentale per lo sviluppo psicologico del bambino. Dunque, importante è saper distinguere i cartoni più educativi da quelli tendenzialmente pericolosi e poco istruttivi.

Cartoni educativi

Qui di seguito un piccolo elenco dei cartoon di ultima generazione attenti all’aspetto educativo contraddistinti per la loro semplicità e brevità.

  • Apriamo il nostro sipario con i “Teletubbies” che con il loro tipico linguaggio adatto per i bimbi in età prescolare insegnano a volersi bene e ad andare d’accordo;
  • “Dora l’esploratrice” e “La casa di Topolino” sono un invito ad interagire attivamente. I personaggi del cartone animato si rivolgono direttamente al bambino/spettatore ponendo delle domande e restando anche immobili e silenziosi per diversi secondi in attesa della risposta;
  • “Manny tuttofare”, cartone multilingue, che ripete alcune frasi di circostanza in inglese e in italiano. E’ utile strumento di apprendimento della lingua;
  • Il tanto amato “Peppa Pig”, rientra tra i cartoni animati educativi per eccellenza. L’amato personaggio insegna una miriade di cose, da come si lavano i denti al rispetto per la natura, l’ambiente e per i genitori, dalla condivisione dei giochi al riordino della cameretta;
  • “Agente speciale Oso”, è un cartone breve, semplice, divertente e istruttivo che fornisce indicazioni su come preparare la valigetta per la scuola.

I film d’animazione

Altri capolavori d’animazione altrettanto istruttivi sono i film della Pixar. Alcuni ottimi esempi sono:

  • “Wall-e”, il robot del futuro, unico abitante del pianeta terra che affronta, con delicatezza e romanticismo, i problemi del surriscaldamento globale e dell’inquinamento;
  • “Gli Incredibili”, la celebre famiglia di super-eroi che insegna l’importanza del lavoro di squadra davanti al pericolo;
  • “Inside out”, l’ultimo film della Pixar, incentrato sulle emozioni, insegna ai bambini a riconoscere e a identificare le loro emozioni e a cogliere il valore della felicità.

Consigli per un rapporto sano con la tv

La Tv resta, comunque, uno strumento da utilizzare con la massima parsimonia. Ci sono alcuni aspetti su cui prestare sempre attenzione quali:

  • La pubblicità: I bambini vengono bombardati da numerose proposte di acquisto e la pubblicità propone stereotipi e modelli come bambini sempre bellissimi, magri e felici. Solo nei palinsesti delle emittenti a pagamento non c’è la pubblicità e per i genitori è molto più facile decidere e selezionare cosa il bambino può guardare;
  • Il tempo di visione: Psicologi e pedagogisti consigliano di non far stare i piccoli più di mezz’ora al giorno davanti alla tv;
  • Il Parental control: E’ uno strumento molto utile che permette ai bambini di poter accedere solo ad alcuni canali che i genitori hanno appositamente selezionato per loro.

Questi sono alcune indicazioni che vi aiutano ad avere un maggior controllo sul bambino, ovviamente il nostro primo consiglio è che voi conosciate i cartoni che i bambini andranno a guardare, è importante sapere in anticipo cosa vedranno, questo vi permetterà di stare tranquilli e di affidarvi al mezzo tv. In più consigliamo di fare il possibile per non lasciare mai il bambino da solo davanti alla televisione, d’altronde i cartoni hanno una durata di 30 minuti, condividete il tempo con il vostro bambino non sarà sprecato.


Visita la nostra sezione consigli per il tuo bambino

 

 

Autore:

Stefania Massafra

Editor di Marshmallow Games

Scrivi un commento
Cambiare scuola o classe: come gestire l’impatto psicologico sui bambiniFilastrocca del serpente

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COSA FACCIAMO
Marshmallow Games crea app educative per bambini e ragazzi, per una nuova entusiasmante esperienza di apprendimento! Scopri di più su www.marshmallow-games.com
Scarica Hexaparty!
Scarica Hexaparty!
Nuovi di zecca!
I più amati