Se mio figlio non parla bene cosa posso fare?

27 marzo 2017

Gli esercizi della Logopedista da fare con il vostro bambino per aiutarlo nella pronuncia corretta delle parole

Durante la crescita, nella normale evoluzione del linguaggio, i bambini imparano a pronunciare e quindi ad articolare correttamente le consonanti in modo sempre più preciso per poi passare all’articolazione delle parole, attraverso anche errori e numerose correzioni.

Entro i cinque anni di età questa fase è considerata fisiologica. Alcuni bambini, però, superano questa fase continuando ad omettere o a semplificare le parole. Questo può accadere per differenti motivi che variano a seconda del bambino.

Ad esempio, dopo i 5 – 6 anni alcuni bambini continueranno a dire:

  • Nuna al posto di Luna
  • Tella al posto di Stella
  • Carpe al posto di Scarpe
  • Tassa al posto di Tazza
  • Copo al posto di Topo e tante altre.

Se il bambino, prima dell’ingresso alla scuola primaria, pronuncia non correttamente le parole sarebbe opportuno risolvere queste difficoltà per evitare problemi nell’automatizzazione della scrittura.

Cosa bisogna fare?

Spesso è sufficiente il lavoro degli insegnati o dei genitori che, con pazienza, possono ripetere al bambino la parola corretta  accentuando il tono di voce sulla consonante sbagliata, facendo attenzione che non sembri un rimprovero. Nel caso in cui questo non dovesse bastare si ci può rivolgere ad un logopedista che  inizierà un lavoro mirato  sia per le labbra, guance e lingua (a seconda della zona da tonificare).

Riporto degli esempi di esercizi che si potrebbero fare con il bambino

Esercizi per le labbra

  • Per le labbra si potrebbe chiedere al bambino di dare un bacio e quindi fargli protrudere con molta forza le labbra come se dicesse ‘U‘ e poi farlo sorridere come se dicesse ‘I’  (Fig1-2)
  • Con labbra tese fare tanti scoppi, imitando il rumore del tappo dello spumante (Fig3)

figura1    Figura2    figura3

Figura 1                            Figura 2                            Figura 3

Esercizi per le guance

  • Un esercizio è quello di provare a succhiare le guance all’interno della bocca e poi rilasciarle (Fig4)
  • Gonfiare le guance trattenendo l’aria e poi sgonfiarle esercitando con le dita una lenta pressione (Fig5)

figura4    figura5

Figura 4                            Figura 5

Esercizi per la lingua

  • Per la lingua a parte lo schiocco del cavallo, utile per tonificarla (Fig6) si potrebbe chiedere al bambino di portarla fuori dalla bocca, spingendola verso il basso quasi a toccare il mento o verso l’alto a toccare il naso, oppure passarla sul labbro superiore o inferiore. (Fig7)

Leggi anche Bambini con il frenulo linguale corto: cosa osservare e come intervenire

 

figura6     figura7

Figura 6                             Figura 7

Un utile suggerimento è quello di svolgere tutti gli esercizi dinanzi ad uno specchio in maniera tale da avere un maggior controllo dei movimenti. Dopo aver lavorato sui muscoli interessati alla produzione del linguaggio si allena il bambino ad ascoltare il suono corretto (allenamento percettivo) per poi passare alla giusta articolazione del suono e, una volta impostato il suono si  proseguirà alla denominazione d’immagini  per poi passare alla ripetizione di parole e frasi.


Leggi anche Giochi d’ispirazione logopedica: attività per stimolare il linguaggio dei bambini

Di solito vengono dati degli esercizi da fare a casa con lo scopo di far abituare il bambino a pronunciare meglio il suono. L’allenamento quotidiano porterà il bambino ad automatizzare correttamente la letterina che non riusciva a pronunciare e velocizzerà il lavoro del terapista.

E’ importante che i genitori diano il tempo necessario al bambino di utilizzare correttamente il suono nel linguaggio spontaneo senza troppe pressioni.

Buon lavoro!

 

Autore:

Dott.ssa Lisa Pagano

Responsabile Centro di riabilitazione PhysioLog

About author Dott.ssa Lisa Pagano

foto_lisa_pagano centro_di_riabilitazione_lisa_pagano

Lisa Pagano, specializzata in terapia Miofunzionale ed esperta in Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Logopedista e responsabile dello Studio PhysioLog.

Per informazioni e consultazioni 327 56 86 518

 


Immagine tratta da freepik

<a href=’http://it.freepik.com/foto-gratuito/cura-ragazzo-giovane-gruppo-tenerezza_1073391.htm’>Designed by Freepik</a>


 

 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Se ti piacciono i nostri articoli lasciaci la tua mail per rimanere sempre aggiornato.

Registrazione effettuata con successo!

Scrivi un commento
Insegnare ai bambini a riconoscere le emozioni: consigli e attivitàCome educare i bambini senza urlare, regole e consigli per i genitori

Scrivi il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COSA FACCIAMO
Marshmallow Games crea app educative per bambini e ragazzi, per una nuova entusiasmante esperienza di apprendimento! Scopri di più su www.marshmallow-games.com
Street Music Academy – Tutto è musica!
Scarica Street Music Academy
Nuovi di zecca!
I più amati
bimbo_ansia_newsletter

Cosa aspetti ad iscriverti?!

Giochi divertenti, consigli e informazioni utili per lo sviluppo del tuo bambino.

Registrazione effettuata con successo!