Come gestire i bambini che dicono parolacce

12 settembre 2016

Come gestire i bambini che dicono parolacce. Ecco i consigli della Psicologa per educare i bambini a un corretto linguaggio 

Educare i bambini a un corretto uso del linguaggio è fondamentale nei loro primi anni di vita, un periodo cruciale anche per gestire criticità come il continuo ricorso alle parolacce. I genitori che mi chiedono aiuto in merito si domandano spesso dove i loro figli le abbiano imparate.

Trovare una risposta a questo interrogativo è praticamente impossibile, in quanto la mente dei bambini piccoli è una vera e propria spugna, soprattutto per quel che concerne l’apprendimento di nuove parole. Chiedersi dove abbia imparato le parolacce è quindi inutile, ma è possibile intervenire per estirpare quella che è un’abitudine senza dubbio sgradevole.


Leggi anche Bambini aggressivi: perché lo sono e come intervenire

Come comportarsi con i bambini che dicono parolacce

Il consiglio che tendo a dare con maggior frequenza riguarda la negatività delle punizioni corporali e dei rimproveri forti. Questo approccio non serve assolutamente a nulla in quanto non porta il bambino a capire l’effettiva valenza negativa del suo comportamento.

Bambini di età inferiore ai 5 anni

Il modo migliore per gestire la situazione è semplice: bisogna spiegare al bimbo che le parole che pronuncia – delle quali se è piccolo non conosce il significato – hanno un effetto offensivo e rendono tristi le persone a cui vengono rivolte.

Questi consigli valgono quando si ha a che fare con bambini di età inferiore ai 5 anni. Le cose cambiano nettamente nel momento in cui inizia il percorso di scolarizzazione. Il bimbo che frequenta i primi anni delle elementari è infatti perfettamente in grado di capire la valenza offensiva delle parolacce.

Bambini di età superiore ai 5 anni

Cosa fare con i bambini di età superiore ai 5 anni? Prima di tutto parlare con gli insegnanti, perché è dal loro comportamento quotidiano che dipende gran parte dell’esempio positivo dato ai bimbi. In secondo luogo è bene fare attenzione al linguaggio che si utilizza in casa, e ricordare che è abbastanza inutile pretendere che un bambino non dica le parolacce se queste fanno parte delle espressioni di genitori e fratelli maggiori.

In questa fase è ancora più sbagliato ricorrere alle punizioni fisiche e alle urla per far cambiare abitudini ai bambini. Il rischio è infatti quello di trasformare la parolaccia in un atto proibito da concretizzare per sfidare a viso aperto l’autorità del genitore (tutto questo vuol dire chiaramente consolidare l’abitudine negativa).

Concludo con un altro suggerimento fondamentale: quando il bambino sopra i 5 anni dice una parolaccia non bisogna mai ridere! L’utilizzo di un linguaggio scurrile viene spesso chiamato in causa per attirare l’attenzione del genitore, e anche una risposta come il sogghigno fa capire al bambino che la sua strategia porta a dei risultati.


Visita la nostra sezione Consigli 

 

Dott.ssa Miolì Chiung

Responsabile Studio di Psicologia Salem

www.studiosalem.it

About author Dott.ssa Miolì Chiung

Dottoressa-chiung-studio-salem

Miolì Chiung, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Nel 2009 fonda lo Studio di Psicologia Salem, un progetto di ampio spessore incentrato sul benessere psicologico dell’individuo, dai processi di prevenzione fino a tutto quello che riguarda la cura. Ha approfondito i suoi studi con numerosi master e corsi. Applicatrice Metodo Feuerstein e ottima conoscitrice della testistica psicodiagnostica dell’età evolutiva e adulta. Ama i libri, la cucina ma la sua grande passione è il mare!

 

Scrivi un commento
La mamma che lavora: c’è molto più di ciò che vedeteAbilità visuo spaziali: come allenarle e perché

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COSA FACCIAMO
Marshmallow Games crea app educative per bambini e ragazzi, per una nuova entusiasmante esperienza di apprendimento! Scopri di più su www.marshmallow-games.com
Scarica Whiskey il ragnetto!
Scarica Whiskey il ragnetto!
Nuovi di zecca!
I più amati