8 suggerimenti per ottenere un buon comportamento

17 luglio 2016

Di fronte a comportamenti vivaci e irrequieti dei bambini siamo portati a rimproverare e a dare loro delle punizioni, ma queste non sempre migliorano il loro comportamento, anzi spesso si ottiene l’esatto contrario.

È luogo comune equiparare il termine “disciplina” con la “punizione” ma la parola disciplina deriva dal latino e vuol dire “insegnamento”, il che significa che la chiave per correggere i comportamenti dei bambini è dare loro gli strumenti di cui hanno bisogno per apprendere il giusto comportamento.

Come disciplinare il vostro bambino?

Vi consigliamo di iniziare da questi 8 consigli per ottenere un comportamento migliore

1. Investire in tempo one-to-one

È importante passare un preciso arco di tempo della giornata con il vostro bambino. Solo voi e loro. I bambini hanno bisogno di attenzione, questo non vuol dire che bisogna essere al loro fianco 24 ore su 24 ma trascorrere del tempo con loro ogni giorno senza distrazioni facendo qualcosa che vogliono fare.

Dedicate anche 30 minuti al giorno per bambino giocando ad un gioco che ha scelto o leggendo il suo libro preferito e lasciando che il telefono squilli.

Tutte le vostre attenzioni dovranno essere indirizzate al bambino per il tempo che avete stabilito, vedrete come diventerà più cooperativo e meno propenso a cercare la vostra attenzione attraverso comportamenti negativi.


Leggi anche 8 complimenti che i bambini hanno bisogno di sentire

2. L’importanza del sonno

Per i bambini è importante dormire. Un bambino ben riposato è un bambino ben educato. Mettere i bambini a dormire presto e sempre alla stessa ora è una buona abitudine. Una mancanza di sonno può rendere il bambino particolarmente nervoso.

3. Focus sulla routine

La mancanza di una precisa routine fin dall’età prescolare influisce negativamente sul comportamento e sulla performance dei bambini.

I bambini sono abitudinari, hanno bisogno di una routine. Programmate con loro le attività della giornata (cosa fare la mattina, dopo la scuola, nel pomeriggio dopo il sonnellino) e decidete scrivendo insieme come la routine si svolgerà. Per i più piccoli, scrivere l’ordine della routine utilizzando immagini, disegni o parole li induce ad apprendere e a rispettare le regole e non dimenticate di appenderlo in un luogo dove lo vedranno tutti i giorni.

4. Incoraggiate i vostri bambini ad essere risolutori di problemi

Mettete via il fischietto da arbitro! Quando vedete litigare i vostri figli non determinate di chi è la colpa. Colpevolizzare dando punizioni non fa altro che peggiorare la situazione. I bambini intensificano il loro comportamento aggressivo e la rivalità verso il loro fratello/sorella.

Cosa fare? Incoraggiate i vostri figli a trovare una soluzione al problema, ponetegli domande che li aiuteranno a capire qual è la soluzione.

5. Definire e semplificare le regole

Quante volte come genitori o insegnanti si incontrano difficoltà nell’impostazione delle regole e nel loro rispetto? La frase: «Mio figlio fa quello che vuole, non rispetta nessuna regola» è un’affermazione spesso utilizzata dai genitori, al pari di: «I bambini in classe non ascoltano e si distraggono». È importante che vengano definite delle regole, poche ma semplici, determinando per ognuna di essa le conseguenze. Ricordatevi che la gratificazione deve superare la punizione. Più che punire concentratevi sull’attribuzione di piccole ricompense, (bastano ad esempio dei semplici smile 🙂 da applicare su un foglio appeso al frigo in cucina e quando si raggiunge il numero di smile prestabilito, allora il bambino avrà diritto ad un piccolo premio).

6. Evitare i NO

I bambini fanno tante richieste e domande e, il più delle volte, la nostra risposta è “no”. I bambini risentono di questo, fate in modo di dire “si”, rendete la comunicazione positiva. Se il bambino chiede di andare in piscina nel mezzo di un giorno feriale, provate a dire: «Andare in piscina sarebbe una bella idea ed è molto divertente, ma dovremmo andare domani dopo la scuola». Certo, ci saranno sempre cose verso cui il no è necessario, ma cercate di orientare le frasi verso una soluzione più positiva.


Leggi anche Come comunicare perchè i bambini ti ascoltino

7. Non preoccuparti, sii felice

I bambini apprendono dal vostro esempio e sono lo specchio del vostro modo di agire. Pensate a come i vostri figli potrebbero descrivervi ai loro amici: potrebbero dire che siete genitori divertenti e spensierati o che siete stressati e prepotenti. Provate a cambiare il vostro atteggiamento, il bambino se ne accorgerà e semplicemente sorriderà di più.

8. Non ignorare la fonte del comportamento scorretto

Il cattivo comportamento del bambino è sempre un sintomo di un problema più profondo e vostro compito individuare quali sono le cause e usare le giuste strategie per correggerlo.

Iniziate con il mettere in atto questi piccoli consigli e noterete un miglioramento nel comportamento del vostro bambino e al tempo stesso capirete quanto voi siate la loro bussola e stella cometa.


Visita la nostra sezione ‘Consigli’

 

Autore:

Stefania Massafra

Editor di Marshmallow Games

Scrivi un commento
Filastrocca del serpenteCome crescere figli forti e sicuri di sé: i consigli della Psicologa

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

COSA FACCIAMO
Marshmallow Games crea app educative per bambini e ragazzi, per una nuova entusiasmante esperienza di apprendimento! Scopri di più su www.marshmallow-games.com
Scarica Whiskey il ragnetto!
Scarica Whiskey il ragnetto!
Nuovi di zecca!
I più amati